HOME CHI SIAMO Protezioni per la Famiglia Tutela del patrimonio Impresa & Business Coperture per i Veicoli Viaggi e turismo Gestione Sinistri CONTATTI WEBCAM

Long Term Care

La polizza per la perdita di autosufficienza

Secondo una recente ricerca Istat, un italiano su tre è a rischio non autosufficienza. I costi per gestire questa condizione sono significativi e solo in parte integrati dallo Stato. Ecco perché è importante pensarci per tempo.

In Italia sono 3 milioni le persone non autosufficienti, cioè incapaci di svolgere in autonomia le attività fondamentali di tutti i giorni: muoversi, alzarsi, vestirsi, alimentarsi, lavarsi o espletare le funzioni fisiologiche.

La non autosufficienza può colpire tutti e non è solo associata all’avanzare età: può essere causata anche da malattia o infortunio. Considerando infatti la fascia di età 55-74 anni, questo problema ha un forte impatto, colpendo una persona su 20. Se si considerano solo le persone oltre i 74 anni, non è autosufficiente una persona su 3.

In questa situazione si ha bisogno di un’assistenza qualificata 24 ore su 24, 7 giorni su 7, che ha costi elevati: le spese ammontano a circa 1.500 euro al mese per l’aiuto di una badante e possono superare i 4.000 euro al mese per la degenza in una struttura privata.

L’aiuto pubblico, variabile da comune a comune e da Regione a Regione, non sempre garantisce la copertura di tutte le spese necessarie e i posti disponibili nelle strutture pubbliche convenzionate non sono sufficienti per tutti.

Proteggersi in anticipo è quindi un atto di responsabilità per tutelare il proprio tenore di vita e quello dei propri cari.

Aggiungiamo una riflessione sulla situazione socio-economica di oggi. La dura realtà in molte famiglie vede le nuove generazioni incapaci, per vari motivi, di raggiungere una vera indipendenza economica, pesando sulle pensioni genitori e nonni per la loro sussistenza. Come possono pensare allora gli anziani di poter contare sui giovani nel caso in cui avessero bisogno di essere aiutati da una badante o addirittura ospitati in una casa di riposo?

Un altro fattore che rende tale copertura oggi indispensabile è la forte percentuale di soggetti “single” non sposati o facenti parte di famiglie poco numerose. Chi si prenderà cura di queste persone quando, giunti a una certa età, a causa di un banale infortunio o di una malattia, si troveranno nell’impossibilità fisica di compiere le azioni quotidiane elencate poc’anzi? Se il soggetto fosse benestante probabilmente avrà la disponibilità economica per permettersi la retta di una Casa di Riposo, ma in caso contrario?

Come funziona la copertura LTC per la perdita di autosufficienza?

Per non autosufficienza si intende la perdita della capacità di compiere almeno 4 fra le 6 seguenti azioni elementari della vita quotidiana: farsi il bagno o la doccia; mantenere l’igiene personale; vestirsi; nutrirsi; controllare le funzioni corporali; spostarsi. Viene considerato non autosufficiente, a prescindere dalle capacità di svolgere azioni elementari, anche il soggetto affetto da una patologia nervosa o mentale dovuta a causa organica che determini la perdita delle capacità cognitive (quali ad esempio, il morbo di Parkinson o di Alzheimer ovvero altre demenze invalidanti di origine organica).

La polizza Long Term Care è un contratto con il quale, viene riconosciuta una rendita mensile vitalizia (non soggetta a tassazione) nel caso in cui il soggetto, nel corso del periodo di copertura, diventi non autosufficiente, perdendo la capacità di badare a sé stesso a causa di infortunio o malattia.

La rendita mensile sarà pagata a partire dalla data di accertamento dello stato di non autosufficienza.

Il decesso dell’Assicurato o il recupero dello stato di autosufficienza determinano l’interruzione dell’erogazione della rendita.

Quanto costa una polizza LTC che garantisca una rendita da non autosufficienza?

Calcola un preventivo personalizzato.

PREVENTIVO

INFORMAZIONI

In pillole quello che c’è da sapere su di noi ed il nostro servizio.

il servizio

Sotto il marchio Studio Camani offriamo un servizio di distribuzione e consulenza assicurativa esercitato da Camani Broker Srls, con sede in Italia, Piazza Brescia 17 - 30016 Jesolo (VE) - P. IVA n. 04515020271 - REA VE-423039. Camani Broker Srls è iscritta presso il Registro Unico degli Intermediari Assicurativi con il numero n. B000616215 del 11/12/2018 ed è soggetta al controllo dell’Ivass. Queste informazioni possono essere verificate sul sito Internet dell’IVASS www.ivass.it.

prima di sottoscrivere

Leggere accuratamente le Informative precontrattuali, in particolare esclusioni, massimali, scoperti e franchigie. Scaricare, leggere e conservare il Set Informativo che contiene le condizioni contrattuali e regola il rapporto assicurativo e le conseguenti prestazioni. È utile prendere visione anche della sezione Domande & Risposte Frequenti così da trovare velocemente i chiarimenti necessari e fugare facilmente eventuali dubbi.

assistenza clienti

tel. 042192437
fax 04215846006
studio@camani.it
pec: camani.broker@pec.it

reclami

Clicca QUI per conoscere le modalità con cui sporgere un reclamo.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics propri e di terze parti. Proseguendo nella navigazione e chiudendo questo banner accetti tale utilizzo dei cookie. Puoi approfondire questi contenuti leggendo la nostra cookie policy